Una vita senza glutine: ovvero come fare una dieta senza glutine in modo semplice e sano!

Scovato nelle ossa un ormone che frena l’appetito
17 Marzo 2017
Estate senza glutine: come affrontarla in modo sano e leggero
20 Giugno 2017
intolleranze alimentari

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di quanto gli alimenti confezionati privi di glutine siano ricchi in grassi  e sostanze estremamente chimiche deleterie per il nostro organismo e per il peso corporeo; per questo oggi parleremo di come affrontare nel modo più naturale possibile una dieta senza glutine.

La prima cosa da fare è imparare a leggere le etichette quando acquistiamo i prodotti, in questo modo sapremo se l’alimento in questione contiene del glutine e di quali ingredienti è composto.

La seconda cosa da fare è tenere a mente che ci sono moltissimi cibi che sono naturalmente privi di glutine come la carne, il pesce, la frutta, la verdura, il formaggio, i legumi, i semi oleosi,  le uova; perciò utilizziamo questi come basi principali per i nostri pasti.

La terza cosa è imparare a conoscere e sfruttare tutti i cereali o meglio pseudocereali che non contengono naturalmente glutine, ossia il grano saraceno, la quinoa, il miglio, il mais, il riso, l’amaranto, la manioca, il teff, il sorgo e tutte le farine da questi derivanti; inoltre molti di loro sono naturalmente integrali  e ricchi in fibre e conseguentemente agiscono in modo positivo sull’attività intestinale e nella regolazione della risposta glicemica.

La quarta cosa è capire che anche se si è costretti a seguire una dieta senza glutine si può comunque godere dei pasti con familiari ed amici; gluten free non significa rinuciare alla convivialità e al gusto, ci sono moltissimi posti dove si può mangiare senza glutine e moltissimi piatti deliziosi a base di pseudocereali.

La quinta cosa è prestare attenzione alla contaminazione incrociata con altri alimenti contenenti glutine, pertanto assicuriamoci di minimizzare il rischio lavando le superfici in cucina prima dell’uso, utilizzando mestoli e padelle a parte.

Come ultima cosa è importate evitare le salse e gli alcolici contenenti glutine come maionese, salsa di soia e birra.

Ed ecco quindi un esempio di come potrebbe essere una dieta sana senza glutine :

Colazione : Latte fresco scremato o yogurt naturale magro + un frutto fresco di stagione oppure fiocchi di riso integrale soffiato o di grano saraceno  + un cucchiaio di semi oleosi come chia, lino o girasole.

Pranzo e cena : grano saraceno o quinoa o mais o patate (tenendo a mente che gli ultimi due hanno entrambi un indice glicemico alto) o riso nero venere o amaranto oppure pane fatto con farine sopra citate (consiglio quello di quinoa) + carne magra (max una volta a settimana quella rossa) o pesce fresco o legumi o formaggi  freschi (con moderazione) o uova (non più di due a settimana) o affettatti freschi e magri (con moderazione) + verdura fresca di stagione.

Spuntini : frutta fresca di stagione oppure frutta secca come noci e mandorle.

Condimenti : olio extravergine di oliva a crudo, limone e spezie.

Cotture : molto semplici come al forno, bollito, al vapore.

Come vedete mangiare senza glutine è possibile, basta solo tenere a mente qualche consiglio ed evitare tutto ciò che è raffinato, elaborato ed industriale.